Sulla conversione della pena detentiva in pena pecuniaria Suprema Corte di Cassazione III Sezione Penale Sentenza n. 2258 del 29/03/2018

pubblicato il 01/06/18

Con la sentenza n.2258 del 29.03.2018, depositata il 21.05.2018, la Terza Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione ha affermato che in tema di decreto penale di condanna, il Giudice, nel sostituire la pena detentiva con quella pecuniaria, è libero di rideterminare discrezionalmente l’importo giornaliero da moltiplicare per i giorni di pena detentiva indicati dal Pubblico Ministero il quale, pur non essendo tenuto a svolgere specifici accertamenti sulle capacità economiche del reo, ha comunque l’onere di allegare dati che consentano al giudice di esercitare la indicata facoltà.

Precedente | Successivo


FacebookTwitterGoogle+Invia per email